23 dicembre 2008 / 13:27 / tra 9 anni

Cina, premier invita aziende a evitare tagli posti di lavoro

PECHINO (Reuters) - Il premier cinese Wen Jiabao ha invitato oggi le imprese “a fare tutto il possibile” per conservare la propria forza lavoro nonostante la crisi mondiale. Lo hanno riferito oggi i media di Stato.

Durante una visita di due giorni a Chongqing, nel sud-ovest, cominciata domenica scorsa, Wen ha espresso grande preoccupazione sulla ricaduta della crisi, ha scritto il quotidiano China Daily.

“Le società non devono licenziare i lavoratori facilmente”, ha detto Wen parlando al Gruppo Changan, l‘industria automobilistica cittadina che potrebbe tagliare altro personale nei prossimi quattro mesi dopo che le vendite sono calate a novembre.

“Il settore automobilistico ha una lunga catena industriale ed è un‘industria che il governo deve sostenere con forza”, ha detto il premier.

La disoccupazione crescente ha alimentato timori di rivolte, mentre le previsioni di crescita per la Cina nel 2009 sono scese sotto l‘8%. La disoccupazione urbana è aumentata a circa il 9,4%, il doppio delle statistiche ufficiali, ha detto in un rapporto diffuso la settimana scorsa l‘Accademia cinese di scienze sociali.

Chongqing - dove vivono milioni di lavoratori migranti che sono l‘ossatura portante del lavoro a basso costo che ha alimentato il boom cinese basato sulle esportazioni - conta decine di migliaia di disoccupati dopo i tagli nelle fabbriche dovuti alla caduta degli ordinativi da Usa ed Europa.

Wen ha detto che il personale deve essere trattato con attenzione non solo dalle aziende, ma anche dal governo.

“Le risorse umane sono un elemento fondamentale della competitività. Mentre l‘economia peggiora, dobbiamo fare maggiormente tesoro dei professionisti”.

Wen ha anche incoraggiato gli studenti dell‘Università di Chongqing a essere ottimisti sulle prospettive di lavoro, come ha già fatto con quelli di Pechino, mentre i rapporti parlano di almeno 1 milione e mezzo di studenti del college che potrebbero avere problemi a trovare un impiego.

Wen ha detto che mantenere uno stabile e relativamente veloce sviluppo economico è una importante priorità, come del resto prendere misure più dirette, forti ed efficaci per applicare le politiche centrali per rispondere alla domanda interna e promuovere la crescita in modo sostanziale.

“L‘anno prossimo, l‘obiettivo più importante sarà bloccare la tendenza al declino della crescita economica”, ha detto il premier.

Intanto, l‘agenzia di stampa Xinhua scrive che nella provincia isolana di Hainan, nel sud, le società che intendono licenziare oltre 20 dipendenti o il 10% della propria forza lavoro dovranno darne notizia con un mese di preavviso al governo locale. Altri governi locali hanno adottato misure simili o chiesto alle società di tagliare i salari, invece di licenziare i dipendenti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below