22 dicembre 2008 / 08:56 / 9 anni fa

Iride-Enia, preparazione per fusione ancora da ultimare

MILANO (Reuters) - Il cda di Iride prende atto che le diverse attività propedeutiche alla fusione per incorporazione con Enia “non sono ancora state ultimate e richiedono perfezionamenti e ulteriori approfondimenti, anche in relazione ai recenti eventi che hanno interessato il mercato dei capitali e i settori in cui opera Iride”.

Lo dice quest‘ultima in una nota, mentre da Enia non sono arrivati comunicati, al momento.

I cda non hanno dunque deliberato nè sul dividendo straordinario nè sulle date delle assemblee, come invece si aspettavano varie fonti interpellate da Reuters settimana scorsa.

“Le lungaggini dell‘iter di approvazione dei comuni coinvolti porta in là i tempi, cosa che era attesa e prevedibile”, spiega una fonte vicina ad Iride.

“Rispetto alla data inizialmente auspicata, fine marzo, ora si prospetta un possibile slittamento di un mese circa. In ogni caso l‘operazione dovrebbe chiudersi entro il primo semestre”, aggiunge.

Una fonte vicina ad Enia precisa che l‘utility emiliana, venerdì, “sarebbe stata pronta a deliberare sulla cedola e sulla data delle assemblee - anche perchè il suo principale comune azionista, Reggio Emilia, ha già approvato la fusione e nei prossimi giorni toccherà anche a Piacenza e Parma”.

Secondo la fonte vicina ad Iride, per contro, “la decisione sulle cedole non era all‘ordine del giorno e i tempi per la decisione sulle date di convocazione delle assemblee non erano maturi, alla luce dello status quo analizzato (venerdì) dai cda”, conclude la fonte.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below