19 dicembre 2008 / 08:21 / tra 9 anni

Auto Usa, Gm e Chrysler vicine a accordo su prestiti federali

DETROIT (Reuters) - General Motors e Chrysler hanno fatto significativi passi avanti, questa notte, verso un accordo che permetterebbe loro di ottenere prestiti di emergenza, nel quadro di un pacchetto di misure di sostegno all‘economia del governo americano.

<p>Una insegna di Chrysler in uno stabilimento a Detroit. REUTERS/Rebecca Cook</p>

Lo hanno dichiarato fonti vicine alla situazione, aggiungendo che tali misure governative richiederebbero da parte delle case automobilistiche una profonda ristrutturazione.

I fondi federali di urgenza destinati alle due società potrebbero essere annunciati sin da oggi, hanno detto le fonti, che tuttavia non sono state autorizzate a parlare delle trattative in corso.

GM e Chrysler sono state costrette a fermare momentaneamente le loro fabbriche e a sospendere dal lavoro migliaia di operai, persistendo tuttavia negli sforzi per ottenere fondi che potrebbero salvarle. Le due hanno infatti avvertito che senza un aiuto dello stato federale, rischiano il fallimento.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below