16 dicembre 2008 / 08:51 / 9 anni fa

Borsa Milano chiude in rialzo sui massimi seduta, bene banche

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude una seduta incerta in rialzo sui massimi di giornata in scia alle altre borse europee che nel pomeriggio trovano spunti positivi dal buon andamento di Wall Street.

<p>Un trader al lavoro. REUTERS/Alex Grimm</p>

Il listino milanese è sostenuto dalla buona perfomance dei bancari e di qualche industriale ma è frenato dai cali degli energetici che ritracciano dai guadgani della vigilia.

Gli operatori segnalano una seduta con pochi spunti e scarsi scambi, animata da qualche movimento tecnico in attesa della decisione della Fed di stasera sul taglio dei tassi.

“I dati Usa non hanno mosso particolarmente i mercati anche se segnalano una situazione economica non tranquilla per quanto riguarda il calo dell‘inflazione”, dice un trader.

“In mancanza di indicazioni precise ci si è limitati ad operazioni di piccolo cabotaggio e a sistemazioni tecniche”, aggiunge.

L‘indice S&P/Mib chiude con un rialzo dell‘1,28%, il Mibtel avanza dell‘1,02%, mentre l‘AllStars sale dello 0,65%. Volumi attorno a 1,2 miliardi di euro.

* Tra i bancari, incoraggiati dalla perdita più contenuta del previsto annunciata dal colosso Usa Goldman Sachs, spicca POP MILANO (+4%) che prosegue il recupero avviato ieri sulla scia del via libera dei soci alla nuova governance e sulle attese del piano di contenimento dei costi al vaglio del Cda di oggi. “C’è un ritorno di interesse per la banca che sembrerebbe avere ritrovato una nuova stabilità interna”, commenta un trader.

Rimbalzano INTESA SANPAOLO (+4,7%) e UNICREDIT (+3%) dopo le perdite della vigilia.

Bene anche UBI BANCA e MPS, piatto BANCO POPOLARE, debole MEDIOBANCA.

* Giornata positiva per ATLANTIA (+4,53%) che beneficia della promozione a “outperform” da parte di Cheuvrex. Secondo il broker la società può contare su un business stabile grazie ad una regolamentazione favorevole e a volumi resistenti di traffico. Sull‘andamento del titolo un trader cita anche qualche operazione di ricopertura.

* Tra gli industriali acquisti su PIRELLI e PRYSMIAN in rialzo di oltre il 4% senza che dalle sale operative giungano spiegazioni particolari, mentre FIAT sale dell‘1,88% dopo i dati sulle immatricolazioni in Europa di novembre che registrano un forte calo, ma inferiore all‘intero mercato.

* Si indebolisce nel pomeriggio il rally di ITALCEMENTI che chiude a +1,54%, mentre tra le tlc positive TELECOM ITALIA e FASTWEB che con un balzo nelle ultime battute di borsa si porta in testa al paniere principale con un +5%.

* Rimane al palo il settore energetico dopo il progresso di ieri: deboli in particolare SAIPEM e SNAM, in calo del 3% circa, A2A scivola del 4%.

* Recuperano nel finale i petroliferi sui rialzi del greggio con ENI che chiude a +1%, meglio SARAS che balza del 5,9%.

Tra le small e mid cap corre ELICA (+20,8% e GEMINA a +7,2%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below