10 dicembre 2008 / 16:57 / tra 9 anni

Borsa Milano chiude positiva, strappano B.Popolare e Italcementi

MILANO (Reuters) - Seduta positiva a Piazza Affari, forte della tenuta di Wall Street sostenuta dalle attese per il piano di salvataggio del settore auto.

<p>La Borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini (ITALY )</p>

“L‘Europa allunga. A Milano fra i più tonici ci sono i cementieri e gli assicurativi, mentre restano al palo i bancari”, osserva un trader.

La debolezza del comparto finanziario è comunque compensata dal buon recupero dei settori ‘oil and gas’ e soprattutto auto, mentre il Congresso Usa si appresta a varare l‘attesissimo pacchetto di aiuti al settore.

L‘indice S&P Mib recupera l‘1,07%, il Mibtel l‘1,11%, l‘Allstar lo 0,14%. Volumi pari a 1,4 miliardi di euro nel finale di seduta.

* FIAT avanza del 2,49% contro il +1,45% dell‘indice europeo di settore. La casa torinese continua ad attrarre flussi di acquisto legati alla speculazione su future alleanze dopo i commenti del fine settimana dell‘AD sulle prospettive di consolidamento. “L‘unico tema è Fiat, tornata più che mai sotto i riflettori dopo l‘intervista di Marchionne... sono i soliti acquisti speculativi” osserva l‘operatore.

* Positiva ENEL con un progresso dell‘1,79%. Riguardo alle odierne indiscrezioni stampa, una fonte vicina alla vicenda ha spiegato che il gruppo punta a sciogliere il prossimo anno la convivenza in Endesa con Acciona, prima che scatti a marzo 2010 per il gruppo di costruzioni spagnolo il diritto a vendere il 25%.

* ENI avanza dell‘1,46%, mentre A2A rimbalza del 7,54% dopo diverse settimane di ribassi.

* Proseguono gli acquisti su cementiferi ed edili: ITALCEMENTI avanza del 9,32%, IMPREGILO dell‘1,51% e CEMENTIR si spinge a +8,14%. Secondo gli operatori, “sul balzo dei cementieri non ci sono motivazioni particolari se non un generale recupero dopo le pesanti perdite delle sedute precedenti”.

* Seduta sottotono per i bancari, come mostra anche il -0,4% dell‘indice europeo settoriale europeo. Cedono l‘1,34% MONTE PASCHI, -2,72% UBI. Piatta UNICREDIT mentre recupera l‘1,87% INTESA SANPAOLO. Strappa al rialzo, invece, il BANCO POPOLARE (+11,27%) in un mercato che scommette sulle prossime mosse del nuovo AD, Pier Francesco Saviotti, per rafforzare il patrimonio e per riportare fiducia sui mercati a partire da quella, imminente, relativa al fondo immobiliare, sottolineano gli operatori.

* Positivi gli assicurativi con GENERALI in salita dell‘1,11% e FONDIARIA-SAI dell‘1,4%.

* Bene TISCALI che recupera il 2,3%, secondo i trader grazie alle nuove manifestazioni di interesse sulle operazioni britanniche da parte di BSkyB, mentre va male TELECOM ITALIA in contrazione dello 0,46%.

* Tra i titoli a minor capitalizzazione svetta il +16,2% di RISANAMENTO.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below