5 dicembre 2008 / 11:26 / tra 9 anni

Safin: ampliato capo accusa per Cecchi Gori, rinviata udienza

ROMA (Reuters) - Il pm Rocco Fava ha ampliato oggi il capo d‘imputazione nei confronti di Vittorio Cecchi Gori, nell‘ambito dell‘inchiesta sul fallimento della società Safin Cinematografica, e rinviato l‘udienza al prossimo 13 febbraio.

Lo hanno riferito fonti giudiziarie, spiegando che Cecchi Gori, arrestato lo scorso giugno per bancarotta in relazione al fallimento della Safin Cinematografica, e rimesso in libertà ai primi di ottobre, avrebbe secondo gli inquirenti ceduto quattro sale cinematografiche della capitale da Safin a Cg Cinema e Spettacolo, altra società di cui è intestatario, al fine di ridurre l‘entità della bancarotta.

Il produttore è indagato anche nell‘ambito dell‘inchiesta sul fallimento di un‘altra società, la Finmavi, sulla quale è stato accertato un crack da 600 milioni di euro. Il processo sul fallimento Finmavi inizierà il prossimo 11 marzo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below