28 novembre 2008 / 14:33 / tra 9 anni

Crisi, Epifani:pacchetto non va bene,confermato sciopero

MILANO (Reuters) - La Cgil non è soddisfatta del decreto contenente le misure anti-crisi varato oggi dal governo e conferma lo sciopero indetto per il 12 dicembre.

<p>Il leader della Cgil Guglielmo Epifani . REUTERS/Max Rossi</p>

“Per serietà, prima di un commento dettagliato occorre una lettura delle misure. Ma il senso generale del pacchetto non indica quella svolta di cui il Paese ha bisogno, sia per la dimensione che per le scelte fatte”, ha detto il segretario generale del sindacato, Guglielmo Epifani, a margine di un convegno, secondo quanto riferito da un suo portavoce.

Epifani ha dunque confermato lo sciopero indetto dalla Cgil per il 12 dicembre, ai giornalisti che gli chiedevano se l‘agitazione si terrà come stabilito.

“Manca la svolta, c’è qualcosa per gli indigenti e poco per gli altri. Colpisce che il mondo produttivo, dagli operai alla scuola, non abbia risposte a livello di peso fiscale”, ha detto.

Qualche giorno fa la sigla aveva confermato la mobilitazione per il 12 dicembre ma si era detta pronta a riflettere qualora il consiglio dei ministri di oggi avesse varato norme anti-crisi ritenute soddisfacenti per rilanciare i consumi e tutelare i lavoratori.

Allo sciopero non aderiscono le altre sigle confederali, Cisl e Uil, ma per lo stesso giorno anche i sindacati di base aderenti a Cobas, Cub e Sdl hanno indetto uno sciopero generale per protestare la Finanziaria e i tagli a scuola e università, come spiega un comunicato.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below