27 novembre 2008 / 08:10 / tra 9 anni

Borse Asia Pacifico in rialzo, India chiusa per attentati

MILANO (Reuters) - Le borse dell‘area Asia-Pacifico salgono per il quinto giorno consecutivo, rinfrancate dal nuovo taglio dei tassi deciso dalla Cina che ha dato nuove speranze sulla capacità della politica di affrontare la crisi.

La giornata è stata segnata però, in Asia, anche dalla serie di attentati a Mumbai che hanno portato alla chiusura dei mercati indiani. Gli attacchi hanno causato almeno 101 morti e la situazione non è ancora risolta.

Intorno alle 8,25 l‘indice delle borse regionali MSCI che esclude la borsa giapponese sale del 2,07%. L‘indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha guadagnato il 2%.

Rialzo di oltre il 4% per TAIWAN, che ha chiuso sui massimi da due settimane con gli operatori che parlano di un rimbalzo che potrebbe prolungarsi fino a fine anno.

Forti progressi anche a SEUL, con i bancari ancora protagonisti e alcuni tech in recupero sulle speranze che il settore possa aver toccato il fondo.

Si indebolisce nel finale SINGAPORE, in calo di circa l‘1%, rialzo nettamente sotto i massimi per SHANGHAI (+1%), salito fino a oltre il 6% dopo il taglio dei tassi deciso dalla banca centrale cinese e poi ridisceso col prevalere dei timori sulle prospettive dell‘economia. Gli analisti attribuiscono lo storno anche alla tenuta di una importante resistenza tecnica. HONG KONG +0,5%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below