26 novembre 2008 / 18:26 / 9 anni fa

Parmatour, da pm ok a patteggiamento Fausto Tonna

PARMA (Reuters) - Il pubblico ministero del processo Parmatour - uno dei rami minori del procedimento sul crac Parmalat - ha dato il proprio assenso al patteggiamento della pena da parte dell‘ex direttore finanziario del colosso alimentare Fausto Tonna e altri sette imputati. Lo riferiscono fonti giudiziarie.

Parmatour era la “holding turistica” del gruppo di Calisto Tanzi.

Se il prossimo 11 dicembre il collegio giudicante darà pare positivo, Tonna potrà patteggiare una pena di due anni di reclusione.

Il pm Vincenzo Picciotti ha motivato la sua decisione di autorizzare il patteggiamento per l‘ex braccio destro di Tanzi spiegando che la sua responsabilità nella vicenda Parmatour non è comparabile a quella avuta nel crack della società “madre”, e definendo “apprezzabile” la sua collaborazione all‘inchiesta.

Tra coloro per i quali il pm ha dato l‘ok al atteggiamento ci sono anche Romano Bernardoni e Claudio Baratta, che per la vicenda Parmatour finirono all‘epoca in manetta. Mentre i due ex manager Nicola Catelli e Camillo Florini si sono visti respingere la richiesta.

Tonna è imputato per bancarotta fraudolenta e associazione a delinquere nel processo Parmalat e per bancarotta societaria nel filone Eurolat.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below