26 novembre 2008 / 11:01 / tra 9 anni

Cina taglia tassi interesse e riserve obbligatorie

PECHINO (Reuters) - La Cina ha ridotto i tassi di interesse per la quarta volta da metà settembre, accelerando il passo dell‘allentamento monetario per sostenere l‘economia di fronte alla crisi finanziaria.

La Banca centrale ha tagliato i tassi su prestiti e depositi dell‘1,08%.

Il costo per i prestiti alle banche a un anno scende al 5,58% dal 6,66% mentre il tasso sui depositi cala al 2,52% dal 3,60, ha detto la Banca popolare della Cina (PBOC).

Il taglio dei tassi di interesse ha effetto da giovedì.

La riduzione del tasso sui prestiti è la maggiore da ottobre 1997. La banca centrale ha detto che l‘allentamento punta ad assicurare sufficiente liquidità al sistema bancario per garantire la crescita.

Gli ultimi tagli risalgono al 29 ottobre, all‘8 dello stesso mese e al 15 settembre.

La PBOC ha anche abbassato le riserve obbligatorie, che per le grandi banche scendono dell‘1% mentre per le più piccole sono state ridotte del 2% a partire dal 5 dicembre.

In questo modo l‘istituto offre agli istituti maggiore disponibilità per i prestiti alle attività economiche.

Il taglio arriva dopo un pacchetto di stimolo da 4.000 miliardi di yuan (586 miliardi di dollari) annunciato il 9 novembre per la costruzione di strade, alloggi a basso prezzo e altri lavori pubblici.

“Stanno continuando a seguire le migliori prescrizioni di politica economica da applicare in questi periodi di crisi: aumento della spesa pubblica e allentamento sul fronte monertario”, dice Patrick Bennett, strategist di Societe Generale in Hong Kong.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below