21 novembre 2008 / 09:11 / 9 anni fa

Vendite dettaglio settembre tengono, ma il peggio deve arrivare

MILANO (Reuters) - L‘inattesa tenuta delle vendite al dettaglio di settembre non altera a parere degli uffici studi il quadro di fondo di perdurante debolezza dei consumi italiani, per cui nel quarto trimestre si prospetta una nuova contrazione.

<p>La vetrina di un supermercato REUTERS/Alessandro Bianchi</p>

A fronte di aspettative di mercato per un‘ulteriore battuta d‘arresto, dopo il calo di 0,5% confermato ad agosto i dati Istat mostrano una variazione mensile nulla nel valore delle vendite al dettaglio e addirittura un recupero tendenziale pari a 0,5% dopo la frenata di 1,3% il mese precedente.

Trattandosi di statistiche espresse in valore corrente - avverte lo stesso comunicato Istat - occorre ricordare che la dinamica del commercio al dettaglio incorpora sia le quantità sia i prezzi.

“Il dato sorprende verso l‘alto ma non riflette alcun cambiamento di tendenza: le famiglie restano in difficoltà e le vendite torneranno a scendere” osserva Paolo Mameli di Intesa Sanpaolo.

“Da settembre in poi si è infatti fortemente acuita la crisi dei mercati finanziari con evidenti ripercussioni sull‘economia reale: la dinamica è fedelmente riflessa nell‘andamento della fiducia dei consumatori, con un recupero a settembre e un peggioramento a ottobre cui dovrebbe seguire un ulteriore calo a novembre” aggiunge.

POCO INCORAGGIANTE DISAMINA SETTORI, CONSUMI IN RECESSIONE

Eloquenti sempre a detta degli analisti tanto l‘esame per settori quanto quello per forme distributive.

Contro la variazione nulla su agosto, se confrontato a settembre 2007 il volume delle vendite risulta in rialzo di 1,4% nel caso degli alimentari ma in calo di 0,1% per i beni non alimentari.

Nella stessa direzione i segnali sul canale distributivo: bene le spese della grande distribuzione, in crescita di 1,6% su settembre dell‘anno scorso, mentre nel caso dei piccoli esercizi la variazione è negativa per uno 0,3%.

Quanto all‘aggregato dei primi nove mesi dell‘anno, sempre a perimetro tendenziale il commercio totale mostra una contrazione di 0,2%, determinata dal +1,6% della grande distribuzione bilanciato dal -1,5% dei piccoli esercizi.

Premettendo che la dinamica delle vendite mostra una serie storica assai volatile e anticipa poco fedelmente quella dei consumi, gli economisti UniCredit Mib tracciano per la domanda interna un quadro a prospettive davvero fosche.

“Una variazione nulla dopo il calo di agosto ci dice che le vendite restano deboli... in linea di massima resta chiaro che gli ultimi dati sui consumi parlano di recessione” osserva Chiara Corsa.

Dopo la contrazione di 0,3% del periodo aprile-giugno, gli analisti Ubm scommettono su una frenata dello stesso ordine di grandezza nel terzo trimestre [-0,5% su trimestre la prima stima Istat, i cui dettagli sono in arrivo soltanto il 10 dicembre prossimo] e una nuova contrazione negli ultimi tre mesi dell‘anno.

“Gli indicatori sulla fiducia continuano a puntare nettamente al ribasso: se nel corso del 2009 vedremo mai una ripresa dei consumi rispetto alla crescita negativa dell‘intero 2008 si tratterà di un recupero molto graduale, con una stagnazione nel primo semestre seguita da un‘accelerazione nella seconda parte dell‘anno” conclude l‘economista.

Cauti ma meno pessimisti gli analisti 4Cast.

“Il settore al dettaglio sta chiaramente soffrendo, con i commercianti che si sforzano di attrarre consumatori titubanti di fronte alla recessione e sempre più preoccupati delle prospettive occupazionali” spiegano in una nota.

“Nel medio termine tuttavia si potrebbe vedere un leggero miglioramento grazie al clima favorevole dal lato dei prezzi - oltre a un‘aggressiva politica di sconti ipotizzabile con l‘avvicinarsi del periodo festivo - dal potenziale impatto positivo sulle vendite, non soltanto quelle dei beni di largo consumo” continua il rapporto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below