20 novembre 2008 / 09:57 / 9 anni fa

Borse Europa, indici estendono cali dopo avvio Wall Street

LONDRA (Reuters) - Le preoccupazioni per 
l'impatto della recessione continuano ad affossare le borse 
europee, con bancari e minerari tra i settori più colpiti.
L'avvio negativo di Wall Street contribuisce a penalizzare i 
listini del vecchio continente.
Una nota positiva arriva tuttavia dal gruppo di supermercati 
olandese Ahold che ha annunciato utili trimestrali più 
alti delle attese.
"L'umore degli investitori continua a essere dominato da 
un'estrema avversione al rischio", commenta Markus Reinwand, 
equity strategist della banca tedesca Helaba.
Intorno alle 15,40 sulle singole piazze il britannico FTSE 
100 cede il 3,17%, il tedesco DAX il 3,44% e il 
francese CAC-40 il 4,26%.
Sul comparto bancario pesa il tonfo messo a segno ieri sera 
a Wall Street da Citigroup tra dubbi sulle prospettive di 
sopravvivenza della banca. Oggi un'attestazione di fiducia 
nell'istituto è arrivata dal principe saudita Al-waleed bin 
Talal, il maggior investitore singolo, che ha detto che intende 
incrementare la sua quota al 5% da meno del 4%, ma le 
dichiarazioni non bastano a sostenerne il titolo.
Tra le banche europee si registrano cali nell'ordine 
dell'8-9% per CREDIT SUISSE, ING, DEUTSCHE 
BANK e BANCO SANTANDER.
Perdono terreno anche gli assicurativi (-4,7% lo Stoxx), in sintonia con il ribasso di oltre il 10% accusato 
ieri sera dalle controparti Usa sull'indice settoriale Dow 
Jones. La britannica AVIVA arretra del 14,5%, la francese 
AXA del 6,6% e a Zurigo SWISS LIFE perde 
l'8,8%.
Tra gli altri titoli in evidenza oggi:
* In controtendenza nel comparto bancario ROYAL BANK OF 
SCOTLAND mette a segno un progresso di oltre l'8% in 
vista dell'assemblea chiamata ad approvare un piano di iniezione 
di fondi.
* Balza anche il gruppo olandese della grande distribuzione 
AHOLD, +9% dopo aver sorpreso con risultati migliori 
delle previsioni nel terzo trimestre e aver confermato le stime 
di margine operativo per l'intero esercizio.
* Corregge ROLLS ROYCE (-3,3%) dopo che il produttore 
di motori per aerei ha annunciato che taglierà fino a 2.000 
posti di lavoro nel 2009 a livello globale.
* PSA PEUGEOT CITROEN cede il 5,5% dopo la 
presentazione di un piano per il taglio di 2.700 posti di lavoro 
e l'annuncio che, a causa della crisi finanziaria e delle 
turbolenze del settore, i volumi di vendite delle auto nei 
principali mercati europei scenderanno di almeno il 10% nel 2009 
e del 17% nel quarto trimestre. Male anche RENAULT, 
-5,2%, e PORSCHE, -7%. Lo Stoxx di settore perde il 
3,6%.
* ASTRAZENECA annuncia il taglio di 1.400 posti di 
lavoro in Europa con chiusura di tre impianti in Spagna, Belgio 
e Svezia, mosse che secondo gli analisti dovrebbero generare 
risparmi aggiuntivi rispetto al miliardo e 400 milioni di 
dollari già preventivati. Il titolo cede nel pomeriggio circa 
1,8% a 2.461 pence.
* I timori che la recessione riduca la domanda petrolifera 
trascina al ribasso le quotazioni del greggio e colpisce i 
titoli del comparto, tra cui OMV, ENI, ROYAL 
DUTCH SHELL e PETROPLUS.

<p>Operatori di borsa a Londra REUTERS/Luke MacGregor (BRITAIN)</p>
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below