13 novembre 2008 / 17:26 / 9 anni fa

Borsa Milano chiude in rialzo seduta volatile, bene banche

MILANO (Reuters) - In un clima di volatilità estrema, Piazza Affari torna in terreno nettamente positivo nel pomeriggio e con un colpo di coda sul finale chiude più brillante di Francoforte.

<p>Trader in un'immagine d'archivio. REUTERS/Lucas Jackson</p>

“Per tutta la mattina abbiamo sovraperformato rispetto alle principali piazze europee, poi eravamo i più deboli, ora chiudiamo meglio della Germania ma peggio di Parigi”, dice un trader. “C’è una volatilità dell‘80%, basta uno starnuto per muovere indici e titoli”.

Secondo l‘operatore, “il divieto di vendite allo scoperto ha indotto gli investitori speculativi ad intervenire molto di più sui derivati e questo, in certi casi, comporta bruschi movimenti sul mercato”.

Tra i titoli sugli scudi ancora Unicredit e Intesa SanPaolo, ma la seconda - fa notare l‘operatore - “ha limato gli iniziali guadagni con qualche ovvia presa di profitto”. Sul finale lo Stoxx europeo del settore bancario perde il 2,8%.

Le vendite si sono concentrate per contro su STMicro, Autogrill, Geox Luxottica, Buzzi e Mondadori - queste ultime due dopo i risultati.

“Abbiamo visto sfilare una marea di trimestrali, nessuna sorprendente sui dati di consuntivo”, commenta l‘operatore.

“E’ evidente che non si guarda a quelli, ma alle prospettive per il quarto trimestre e il 2009. La visibilità è bassa per tutti ma ci sono società che riescono a rassicurare di più”.

L‘indice S&PMib ha chiuso a +0,92%, o 20.414 punti, il Mibtel a +0,52% o 15.916 e l‘AllStar a +0,52% o quota 9.140.

I volumi, pari a 1,8 miliardi di euro, secondo il primo trader sono stati inferiori alla media.

Oltreoceano, alle 17,40, Dow Jones e Nasdaq sono piatti.

* IMPREGILO rallenta sul finale e chiude a +1%. Per un trader la società che oggi ha presentato la trimestrale “si è dimostrata sicura e ha dichiarato buone prospettive, cosa rara di questi tempi”.

Secondo un altro “top line molto forte ma margini in calo, difficile dire se il rialzo del titolo fosse per acquisti d‘occasione dopo la batosta degli ultimi giorni o unicamente per l‘apprezzamento dopo la trimestrale”.

* Tra le banche rimbalzo “tecnico” (e anche qualche realizzo) su INTESA SANPAOLO (+2%).

Secondo un trader la società guidata da Corrado Passera è stato eccessivamente penalizzata sul tema dividendo. A suo parere la banca “ha fatto un‘ottima politica, almeno così possono dormire sonni tranquilli dal punto di vista della patrimonializzazione”, dice, ricordando un analogo giudizio di Standard & Poor‘s.

Quanto al nuovo rialzo di UNICREDIT (+4%), un operatore sottolinea che il titolo però “non riesce ancora a recuperare quota 2 euro”.

* Negative MPS e BANCO POPOLARE, alla vigilia dei risultati.

* Rialzo di quasi il 4% per FINMECCANICA, dopo i risultati trimestrali e la conferma delle attese sul 2008.

* Spunti positivi su TELECOM ITALIA (+1,5%) nonostante il taglio del target price di JP Morgan sia sulle ordinarie che sulle risparmio.

Il movimento è in linea con i guadagni del settore europeo (Stoxx di settore a +1,8%) spinto dalla corsa di BT. Un trader segnala inoltre “le continue speculazioni sull‘assetto societario”.

* Sempre nelle tlc chiude a -2,8% TISCALI, che ha previsto risultati 2008 “nella parte bassa della guidance”.

Sulla trimestrale annunciata ieri a mercati chiusi, Cheuvreux sottolinea risultati deludenti “principalmente a causa del miglioramento dei margini, più basso delle attese, e della crescita delle spese finanziarie”.

* Sul fronte energetico balzo per SAIPEM (+2,8%), sull‘annuncio di un nuovo contratto in Algeria per circa 1,3 miliardi di euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below