12 novembre 2008 / 09:49 / 9 anni fa

Alitalia, da Ue via libera condizionato a Cai, no a prestito

BRUXELLES (Reuters) - La Commissione Ue ha confermato di avere bocciato il prestito ponte da 300 milioni di euro concesso dal governo ad Alitalia e di aver invece dato disco verde alla cessione di alcuni cespiti della compagnia al gruppo di imprenditori riuniti in Cai a condizione che la vendita avvenga a prezzi di mercato per poter ripagare i creditori.

<p>Alitalia. REUTERS/Chris Helgren/Files (ITALY)</p>

Il commissario Ue per i Trasporti, Antonio Tajani, ha spiegato che entro due giorni l‘Italia dovrà nominare un trustee per sovrintedere alla vendita e riferire alla Commissione.

In una nota la Commissione ha definito il prestito aiuto illegale e incompatibile con il mercato comune.

Tajani ha detto che la sua restituzione è in capo ad Alitalia e non a Cai ma non ha risposto alla domanda cosa succederebbe se la condizione posta dalla Commissione non venisse rispettata.

“Se i cespiti non saranno venduti a prezzi di mercato dovremo aprire una nuova procedura di investigazione”, ha detto Tajani.

L‘acquisto della compagnia e il suo rilancio da parte del gruppo di investitori riuniti in Cai era condizionato all‘approvazione del piano industriale da parte delle autorità di Bruxelles.

Le conclusione della Commissione Ue erano state anticipate in mattinata da una fonte.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below