3 novembre 2008 / 10:11 / tra 9 anni

Zona euro, Ue taglia Pil 2008 a 1,2% da 1,8%, 2009 0,1% da 1,6%

BRUXELLES (Reuters) - Nelle previsioni di autunno pubblicate oggi, la Commissione Ue taglia le stime per la crescita della zona euro, riducendo l‘attesa per il Pil 2008 a 1,2% da 1,8% delle previsioni di primavera. La stima per il Pil 2009 viene tagliata a 0,1% da 1,6%.

La riduzione delle attese per il 2009 è conseguenza del fatto che l‘esecutivo Ue vede una crescita nulla per Francia, Germania e Italia nel corso del prossimo anno.

Per quanto riguarda i prezzi, la Commissione vede ora un‘inflazione a 3,5% in media nel 2008, rispetto a una stima precedente di 3,2%. La stima per il 2009 è confermata a 2,2%.

Da ultimo il deficit dei quindici è stimato a 1,3% del Pil nel 2008. Nel 2009 il disavanzo dovrebbe risalire a 1,8% del Pil, per portarsi a 2% nel 2010.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below