30 ottobre 2008 / 10:02 / 9 anni fa

Borse Europa, indici proseguono in rialzo, in calo petroliferi

LONDRA (Reuters) - Le borse europee proseguono in rialzo dopo una breve escursione in territorio negativo per il calo dei petroliferi.

Il mercato continua a beneficiare dei tagli d‘interesse a livello globale e si indirizza sui titoli minerari sulla scia dei rialzi dei prezzi delle commodity favoriti dalla debolezza del dollaro.

Ieri sera la Fed Usa ha tagliato i tassi di 0,5 punti percentuali, mentre stamani la borsa di Tokyo ha chiuso con un forte rialzo di quasi il 10% sulle voci di un probabile taglio dei tassi.

“Questo è un rally fantastico ma è solamente un rally” commenta Justin Urquhart Stewart, direttore a Seven Investment Management sottolineando la volatilità del mercato, ma ricordando la possibilità che, dopo gli ultimi rialzi, la borsa possa tornare a scendere.

“Il taglio dei tassi è incoraggiante, ma abbiamo a che fare con un crollo e non questione se è un brutto crollo, ma quanto sia brutto”, aggiunge.

I listini sono favoriti anche dai rialzi dei bancari con Commerzbank in salita del 7,8% e Ubs di oltre il 3%. Deboli i petroliferi, con BP a -1,7%, Total a -3,5%, ed Eni in calo del 3,2%.

Tra i minerari, Anglo American, Antofagasta, BJP Billiton, Rio Tinto e Xstrata registrano rialzi tra il 3% e il 7%.

Alle 10,30 l‘indice Ftseurofist guadagna lo 0,59%. Fra i singoli mercati si distingue Francoforte con un rialzo del 2,5%, mentre le altre principali borse continentali segnano guadgantra lo 0,5% e l‘1%.

Tra i titoli in evidenza:

* Il gruppo delle infrastrutture per le tlc ALCATEL-LUCENT (+16,8%) corre in borsa dopo aver confermato gli obiettivi per l‘esercizio in corso e definito per la prima volta come “possibile” la cessione della quota in Thales, nell‘ambito di una revisione strategica che verrà annunciata in dettaglio a dicembre.

* ROYAL DUTCH SHELL cede il 2,7% nonostante abbia superato le attese con un utile netto a costi di rimpazzo in crescita del 71% a 10,9 miliardi di dollari. Gli alti prezzi petroliferi e le vendite di asset hanno controbilanciato un calo del 7% nella produzione di greggio e di gas.

* UNILEVER sale del 2% dopo aver annunciato risultati sulle vendite per il terzo trimeste nella parte alta delle stime e aver rivisto al rialzo l‘outlook sulla crescita delle vendite per il 2008 “ben oltre” il target del 3-5%.

* FRANCE TELECOM poco mosso. Il gruppo tlc ha registrato nel terzo trimestre un rialzo delle vendite del 2,3% a 13,55 miliardi di euro su base comparabile, in linea con le stime. La società telefonica ha inoltre detto di confermare i target per l‘intero anno e non prevede significativi cambiamenti di trend nel quarto trimestre rispetto al terzo.

* ASML in calo di oltre un punto percentuale dopo che la rivale giapponese Nikon ha tagliato le stime di vendita per nuovi chip del 30% per quest‘anno, citando il rallentamento degli investimenti da parte dei produttori di semiconduttori.

* PERNOD RICARD è in deciso rialzo (+6%) dopo avere annunciato un rialzo superiore alle attese delle vendite per il primo trimestre e confermato i target per l‘intero anno.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below