27 ottobre 2008 / 14:15 / 9 anni fa

Trenitalia, Antitrust: pratiche scorrette,multe per 845.000 euro

ROMA (Reuters) - L‘Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) ha deciso di sanzionare Trenitalia con multe complessive per 845.000 euro per pratiche commerciali scorrette.

<p>Treni alla stazione Termini a Roma. REUTERS/Tony Gentile</p>

Lo riferisce l‘Agcm in una nota.

Secondo l‘Antitrust, Trenitalia è responsabile di “pratiche commerciali contrarie alla diligenza del professionista” tra cui la limitata corresponsione del bonus in caso di ritardo dei treni, la denominazione scorretta delle tipologie di treni e l‘offerta di alcuni servizi solo attraverso il call center.

L‘Autorità -- continua la nota -- ha tenuto conto tuttavia delle “condotte spontaneamente assunte da Trenitalia a vantaggio dei consumatori”, che hanno contribuito a una riduzione delle sanzioni, tra cui l‘impegno dell‘azienda a modificare le modalità di corresponsione del bonus attraverso procedure semplificate e a offrire i servizi del call center contestati a costo della tariffa ordinaria.

L‘Autorità ha inoltre giudicato corrette le modalità con cui la società ha informato la clientela sulle sanzioni e penalità per irregolarità a bordo dei treni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below