17 ottobre 2008 / 10:26 / tra 9 anni

Ue pensa a proposte per controllare rischi derivati

BRUXELLES (Reuters) - La Commissione europea ha detto che intende fare proposte per controllare i rischi nel mercato da 60.000 miliardi di dollari dei derivati del credito, visto come una delle cause della peggior crisi finanziaria degli ultimi 80 anni.

<p>Il commissario al Mercato interno Charles McCreevy. REUTERS/Thierry Roge</p>

“Le autorità devono avere una visione molto migliore su dove si trovano i rischi effettivi di questi strumenti”, ha detto in una nota il commissario al Mercato interno Charlie McCreevy.

“Entro la fine di quest‘anno vorrei avere proposte concrete su come poter mitigare i rischi dei derivati del credito”, ha aggiunto.

Questi contratti sono trattati over-the-counter o fuori mercato e quindi soggetti a una regolamentazione più blanda con rischi meno controllati.

I contratti potrebbero essere più standardizzati, ha detto McCreevy. “Ma c’è un‘esigenza molto più pressante che è quella di avere una controparte centrale di clearing per questi derivati”, ha proseguito.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below