11 ottobre 2008 / 11:10 / tra 9 anni

Ifil-Exor, pm chiede rinvio a giudizio anche per società

TORINO (Reuters) - La procura di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio per Franzo Grande Stevens, Gianluigi Gabetti e Virgilio Marrone nell‘ambito dell‘inchiesta Ifil-Exor, in cui i tre sono accusati di aggiotaggio informativo in concorso.

Lo riferiscono fonti legali.

Nell‘intervento di oggi, durato tre ore durante l‘udienza preliminare, i pm hanno chiesto il rinvio a giudizio anche della società Ifil in qualità di persone giuridica.

Il gup Francesco Moroni -- che ieri aveva respinto le eccezioni di competenza territoriale decidendo di mantenere l‘udienza a Torino -- ha aggiornato la seduta al 24 e 25 ottobre.

L‘inchiesta nasce da vicende del 2005, quando la holding della famiglia Agnelli, ricorrendo a contratti di equity swap, riuscì a mantenere il 30% di Fiat dopo la conversione in azioni del prestito concesso da otto banche.

Consob ha multato Ifil e sospeso per alcuni mesi dai rispettivi incarichi Gabetti, Grande Stevens e Marrone per comunicazioni fuorvianti sull‘equity swap.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below