9 ottobre 2008 / 17:43 / tra 9 anni

Crisi, Berlusconi: vigilanza su manager banche spetta Bankitalia

ROMA (Reuters) - Piena sintonia fra governo e Banca d‘Italia nella messa a punto del decreto legge a tutela di banche e risparmiatori.

<p>La sede di Bankitalia a Roma. BANKG REUTERS/Alessandro Bianchi CLH/TW</p>

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, precisando che spetta alla banca centrale il compito di vigilare sul comportamento dei manager delle banche affinché ne rispondano in caso di cattiva gestione.

In un improvvisato briefing con i giornalisti al termine di una conferenza stampa a Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio ha ribadito che in caso di crisi bancarie il governo si impegna ad acquistare azioni privilegiate precisando che “la governance rimarrà intatta a meno che i vertici [degli istituti] non risultino responsabili dopo le ispezioni” che saranno condotte dalla Banca d‘Italia. “Questa cosa riguarda la Banca d‘Italia attraverso la vigilanza”.

“La preoccupazione del [ministro dell‘Economia, Giulio] Tremonti era che i contribuenti pensassero che facessimo grazia a tutti, anche a chi sbaglia”, ha precisato il premier ricordando che nella stesura del decreto varato ieri sera c’è stata “sintonia globale fra il governo, il Tesoro e il governatore della Banca d‘Italia”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below