8 ottobre 2008 / 13:37 / tra 9 anni

Eni firma partnership con Papua Nuova Guinea

ROMA (Reuters) - Eni e lo stato indipendente di Papua Nuova Guinea hanno oggi firmato un partnership agreement che contempla varie iniziative di lungo temine per lo sviluppo sostenibile delle risorse di idrocarburi nel Paese che fa parte dell‘Oceania.

Ne dà notizia un comunicato.

Secondo i termini dell‘accordo, Eni, tramite un ufficio di rappresentanza che aprirà al più presto nell‘isola di Papua, darà inizio a un dettagliato programma di esplorazione e acquisizione di dati che consentirà di definire il potenziale delle aree inesplorate o non coperte da licenza nel Paese.

L‘accordo stabilisce inoltre l‘interesse di Eni a stringere accordi con le comunità locali per esplorare congiuntamente le opportunità di sviluppo di nuovi progetti oil & gas che possono essere realizzati in tempi rapidi.

L‘Ad del gruppo, Paolo Scaroni, ha detto in una conferenza stampa che è ancora troppo presto per fare una stima del costo e del gas a disposizione nel progetto, tuttavia, il primo ministro di Papa Nuova Guinea ha sottolineato che l‘investimento dovrà essere in linea con gli 11 miliardi di dollari del progetto sul gas avviato da Exxon Mobil Corp.

“Se trovano quello che cercano, l‘investimento sarà su una scala simile a quello di Exxon”, ha detto il primo ministro Sir Michael Somare.

“Ci sono grandi quantità di gas e molte aree ancora inesplorate e quindi promettenti”, ha aggiunto Scaroni, sottolineando che potranno essere realizzati almeno quattro terminali per la liquefazione del gas.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below