8 ottobre 2008 / 07:02 / tra 9 anni

Borse Asia-Pacifico, indici pesanti, cali tra 5 e 8%

<p>Borse Asia-Pacifico, indici pesanti, cali tra 5 e 8%. REUTERS/Darren Whiteside</p>

MILANO (Reuters) - Ondata di vendite senza soluzione di continuità tra le borse dell‘area Asia Pacifico, con gli indici in calo tra il 5 e l‘8% fino ad arrivare alla flessione superiore al 9% per Tokyo.

Montano i timori di una recessione globale mentre mancano i segnali di un‘azione coordinata per arginare la crisi.

Lo yen intanto si rafforza contro le principali valute. Il presidente della Fed avverte sui rischi che la crisi dei mercati può avere sull‘attività della prima economia al mondo e lancia segnali di possibile taglio dei tassi di interesse.

“Il deterioramento dell‘outlook per l‘economia e il peggioramento della crisi finanziaria sta spingendo i timori al limite”, commenta Mitsushige Akino, responsabile gestioni di Ichiyoshi Investment Management in Giappone.

Poco dopo le 8,30 l‘indice MSCI, che registra le borse dell‘area Asia-Pacifico esclusa Tokyo, segna una flessione dell‘8,28%, mentre il Nikkei ha chiuso in ribasso di oltre il 9%, la peggiore seduta dal 1987.

La borsa di SIDNEY riesce a comportarsi leggermente meglio, con l‘indice in calo del 5% circa, dopo che ieri la Banca centrale del paese ha tagliato i tassi di un inaspettato punto percentuale.

HONG KONG è in calo di oltre il 6%, sui minimi degli ultimi 27 mesi dopo la chiusura per festività ieri. La piazza indonesiana è arrivata a perdere il 10%, poi le autorità hanno imposto la chiusura al mercato.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below