30 settembre 2008 / 15:43 / tra 9 anni

Parmalat, pm: danno a risparmiatori per 10 miliardi

MILANO (Reuters) - Nella requisitoria del processo per il crack di Parmalat, iniziata oggi a Milano, il pm Carlo Nocerino ha detto che nel buco da 14 miliardi di euro, che nel 2003 ha portato la società al crack, dieci miliardi sono a danno dei risparmiatori.

Parmalat ha “praticamente costruito mattone su mattone, con scientificità, pervicacia, costanza e maestria un buco di 14 miliardi di euro, un ammontare incredibile di debiti finanziari di cui dieci miliardi ai danni dei risparmiatori. Qui si parla di una frode ai piccoli risparmiatori e lo dimostrano i numeri”, ha detto Nocerino durante la requisitoria.

Nocerino ha sottolineato che la vicenda Parmalat “ha sferrato un colpo duro alla credibilità della nostra economia”.

Riferendosi poi alla attuale crisi del settore finanziario americano, il pm ha parlato di “una finanza drogata, corrotta, che non ha più agganci con la realtà economica”.

Nel processo di Milano risultano imputati l‘ex patron della società Calisto Tanzi e altri anche con l‘accusa di aggiotaggio.

Nocerino ha definito Tanzi il “perno di tutto, che copriva tutti”.

La requisitoria dei pm terminerà il prossimo 6 ottobre.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below