25 settembre 2008 / 12:05 / tra 9 anni

Alitalia, Cgil firma accordo. Offerta Cai prorogata a 15 ottobre

ROMA (Reuters) - La Cgil ha firmato l‘accordo per il salvataggio di Alitalia.

<p>L'insegna di Alitalia presso la sede della societ&agrave; a Fiumicino REUTERS/Tony Gentile (ITALY)</p>

Lo riferisce una portavoce del sindacato confederale spiegando che l‘accordo presenta delle “integrazioni” rispetto al testo su cui c‘era l‘intesa con Cisl, Uil e Ugl.

L‘offerta di Cai per gli asset redditizi di Alitalia è stata riproposta e prorogata fino al 15 ottobre dopo l‘intesa raggiunta con i quattro sindacati confederali.

“Ho ricevuto da Colaninno la lettera che revoca la revoca e rimette in pista la Cai e chiede tempo fino a 15 ottobre, il 15 ottobre è quindi il nuovo termine per l‘offerta Cai”, ha detto il commissario straordinario Augusto Fantozzi nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Fantozzi ha poi spiegato che nel mese di settembre il fatturato di Alitalia è sceso di circa 100 milioni di euro.

A chi chiedeva se dal salvataggio di Alitalia possa derivare la discontinuità del contratto Sky team (con le eventuali penali), Fantozzi ha chiarito dicendo semplicemente che “può esserci oppure no”.

ENAC: LICENZA PROVVISORIA NON È A RISCHIO

La licenza di volo di Alitalia non è a rischio dopo che Cai è rientrata in partita.

Lo ha detto il presidente dell‘Enac, Vito Riggio, in una conferenza stampa dopo che stamani Cgil, Cisl, Uil e Ugl hanno siglato un‘intesa quadro con la cordata italiana.

“Dopo che Cai ha ripresentato la sua offerta per rilevare Alitalia siamo nelle condizioni in cui la società era il 2 settembre quando abbiamo deciso di concedere la licenza provvisoria. Anzi, con l‘accordo sindacale di questa mattina, c’è un passo in avanti in più quindi la licenza provvisoria non è a rischio”, ha detto Riggio.

Riggio ha aggiunto che EasyJet ha chiesto 20 rotte da Fiumicino per altre mete italiane così come Lufthansa ha chiesto di rilevare le 8 rotte da Malpensa. Si tratta di rotte abbandonate da Alitalia in applicazione del piano industriale approntato dall‘ex amministratore delegato Maurizio Prato.

“Easyjet ha chiesto ad Assoclearance 20 rotte da Fiumicino per tutta Italia, Lufthansa ha chiesto di rilevare le 8 rotte da Malpensa abbandonate da Alitalia con il piano Prato”, ha detto Riggio.

Il presidente dell‘Enac ha aggiunto che “Lufthansa e Air France hanno chiesto anche di operare da Linate la navetta di Roma-Fiumicino anche se qui ci sono problemi perché non ci sono disponibilità. L‘operatività di Linate è al completo”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below