29 agosto 2008 / 10:11 / 9 anni fa

Lukoil, rifornimenti petrolio verso Europa occidentale invariati

MOSCA (Reuters) - La major petrolifera russa Lukoil smentisce che il governo le abbia ordinato di prepararsi a tagliare i rifornimenti petroliferi verso l‘Europa occidentale se Bruxelles deciderà lunedì di adottare sanzioni contro la Russia per il ruolo tenuto nella crisi georgiana.

<p>Il premier russo Minister Vladimir Putin e Vagit Alekperov, presidente di Lukoil REUTERS/RIA Novosti/Kremlin/Alexei Nikolsky</p>

Le indiscrezioni sono del quotidiano britannico Daily Telegraph, che citando una fonte non identificata scrive oggi come il Cremlino avrebbe impartito quest‘ordine ad almeno una compagnia petrolifera russa e che Lukoil sarebbe la possibile destinataria dell‘ordine.

La società ha invece confermato che i carichi di greggio verso l‘Europa occidentale sono invariati.

“Lukoil sta consegnando la stessa quantità di petrolio e prodotti petroliferi verso l‘Europa occidentale”, ha detto un portavoce di Lukoil interpellato telefonicamente da Reuters. “Non abbiamo ricevuto alcun ordine dal governo”.

Sull‘argomento è intervenuto anche il ministro dell‘Energia russo, che ha detto che Mosca sta facendo tutto il possibile per assicurare la stabilità dei rifornimenti petroliferi verso l‘Europa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below