26 agosto 2008 / 07:59 / 9 anni fa

Borsa Milano positiva con StM e titoli sensibili a dollaro

MILANO (Reuters) - Rinascita pomeridiana per Piazza Affari, con l‘indice sulla fiducia dei consumatori Usa che ha indossato i panni del guaritore.

<p>REUTERS/Kai Pfaffenbach/Files</p>

Grazie a un dato superiore alle attese, infatti, i mercati azionari hanno trovato la forza per portarsi in territorio positivo, sebbene di poco.

Il clima di fondo, però, sottolineano i trader, resta di attesa.

In chiusura, l‘indice S&P/Mib ha guadagnato lo 0,28% e il Mibtel lo 0,39%, mentre l‘AllStars è arretrato dello 0,02%. Volumi per un controvalore di circa 2,3 miliardi di euro.

* Buone performance per i titoli delle società maggiormente sensibili al dollaro, che ha proseguito il trend di rafforzamento, e all‘andamento dei consumi negli Stati Uniti. STM è balzata del 3,45%, sostenuta anche dall‘andamento dei tecnologici: lo stoxx europeo è salito del 2,05%.

* In denaro, tornando al tema del dollaro in ripresa, LUXOTTICA (+2,76%), GEOX (+2,55%), BULGARI (+1,03%) e LOTTOMATICA (+1,06%). Un dealer sottolinea che “la maggior parte degli analisti ha delle stime sulle società del lusso che vedono l‘euro a 1,54 dollari in media nel 2008”; pertanto, se il trend del biglietto verde dovesse confermarsi, “potremmo assistere a una revisione al rialzo delle stime del 3-4%”.

* Deboli le banche che, per un‘operatrice, “hanno ricevuto una legnata” da Jp Morgan, che ha tagliato il target price di diversi istituti. Fra gli altri, BANCO POPOLARE ha lasciato sul terreno il 2%. La controllata ITALEASE, però, ha proseguito il rally cominciato ieri (+3,19%): Banca Lombarda ne ha avviato la copertura con “buy”, parlando di una “trading buy opportunity”.

* FIAT è arretrata dello 0,46%, penalizzata, secondo i trader, dalle prospettive negative delle vendite di auto. Movimenti nella galassia Agnelli: IFI è balzata del 4,87%, mentre IFIL ha terminato sostanzialmente invariato (+0,07%).

* Realizzi sui titoli che ieri avevano maggiormente guadagnato: SEAT -1,3% e L‘ESPRESSO -3,31%.

* IMMSI ha perso il 3,53%, dopo l‘indiscrezione secondo cui Roberto Colaninno investirà 200 milioni in Alitalia e ne diventerà presidente.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below