25 agosto 2008 / 11:34 / tra 9 anni

Alitalia, imprenditori da Intesa per 3 ore, clima positivo

MILANO (Reuters) - Si è svolta oggi nella sede di Intesa Sanpaolo una riunione con un gruppo di imprenditori italiani che potrebbero investire nel salvataggio di Alitalia.

Gli imprenditori hanno ascoltato la presentazione di massima del piano messo a punto dall‘advisor scelto dall‘azionista Tesoro confermando sostanzialmente la disponibilità a entrare nella partita, secondo quanto riferisce una fonte vicina alla situazione.

“E’ stata la prima importante riunione dei principali investitori di Alitalia che hanno ascoltato la presentazione delle linee guida del piano”, ha detto la fonte.

L‘incontro, che è durato poco più di tre ore, si è svolto “in un clima positivo e gli imprenditori hanno confermato la disponibilità a entrare nella partita Alitalia”, ha aggiunto.

A Ca’ de Sass si sono recati Carlo Toto, patron della compagnia aerea AirOne, Fausto Marchionni per il gruppo Ligresti, Salvatore Mancuso per il fondo Equinox, Giovanni Castellucci, AD di Atlantia, l‘imprenditore di Msc Gianluigi Aponte, Marco Fossati, Corrado Fratini di Fingen, Alessandro Grimaldi per Clessidra, Emilio Riva e Bruno Ermolli.

Presenti anche Roberto Colaninno e Rocco Sabelli, indicati dalla stampa rispettivamente come futuri presidente e AD di Alitalia. “Siamo riusciti a sgattaiolare”, ha detto con una battuta Colaninno incontrato dai cronisti in un bar del centro dove, dopo la riunione, si è intrattenuto con Sabelli.

Su Alitalia “non vi posso dire nulla, parlate con Intesa Sanpaolo, io sono venuto a Milano per vedere il Duomo”, ha aggiunto sempre scherzando.

All‘uscita non vi sono state altre dichiarazioni da parte dei presenti alla riunione.

All‘ingresso Mancuso aveva confermato il suo interesse per Alitalia, mentre Castellucci, a chi gli chiedeva se rappresentasse Sintonia, rispondeva: “Io sono amministratore delegato di Atlantia e Autostrade”.

Mentre Aponte ha confermato che la sua visita nella sede di Intesa riguarda Alitalia ha risposto con un “adesso vediamo” alla domanda se sia interessato a investire nella compagnia aerea.

La stampa nei giorni scorsi ha citato tra i possibili investitori anche Mediobanca. Piazzetta Cuccia tuttavia subordina la sua disponibilità a investire in Alitalia a precise garanzie sul piano industriale anche per ciò che riguarda la necessità di un partner internazionale, secondo quanto riferisce una seconda fonte vicina alla situazione.

La vicenda Alitalia potrebbe conoscere uno snodo cruciale con il Consiglio dei Ministri in programma per giovedì e il cda Alitalia di venerdì.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below