22 agosto 2008 / 10:22 / 9 anni fa

Parmalat, tribunale NY esclude da class action azionisti non Usa

MILANO (Reuters) - Il tribunale federale di New York ha escluso dalla classe relativa alla causa collettiva detta ‘Parmalat Securities Litigation’ gli acquirenti non americani di azioni del gruppo di Collecchio nel periodo dal 5 gennaio 1999 al 18 dicembre 2003.

<p>Stabilimento Parmalat in Messico, in un'immagine d'archivio. REUTERS/Bernardo de Niz</p>

Il tribunale, si legge in un comunicato di Parmalat, ha così deciso, “ritenendo poco probabile che le loro domande possano avere successo”.

Il tribunale ha anche escluso gli acquirenti di obbligazioni, “in quanto nessuno dei promotori della classe che hanno chiesto la certificazione era titolare di pretese basate sull‘acquisto di obbligazioni”, si legge nella nota.

Parmalat avverte comunque che “la decisione del tribunale federale non pregiudica la domanda pendente davanti al tribunale per l‘approvazione definitiva della transazione di Parmalat con una classe più ampia e la possibilità di una eventuale domanda di espandere la classe per includervi anche i membri ‘stranieri’”.

Il gruppo guidato da Enrico Bondi ha raggiunto a maggio un accordo di transazione in base al quale si impegna a trasferire alla ‘classe’ 10,5 milioni di azioni. A questo importo andranno aggiunte anche le spese di notifica, dice un addetto stampa della società.

L‘approvazione del tribunale, cui è soggetto l‘accordo di transazione, è prevista per settembre.

Per leggere il comunicato integrale i clienti Reuters possono cliccare su [nBIA22413].

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below