18 agosto 2008 / 15:08 / 9 anni fa

Wall Street trascinata in calo da timori su Fannie e Freddie

<p>Trader di borsa alla New York Stock Exchange (Nyse). REUTERS/Joshua Lott (Usa)</p>

NEW YORK (Reuters) - L‘azionario americano ha esteso le perdite dell‘apertura per l‘aggravarsi dei ribassi delle società di mutui Fannie Mae e Freddie Mac, scivolate sui timori di nuovi contraccolpi per la frenata del mercato immobiliare.

A pesare sui titoli, che hanno spinto al ribasso tutto il comparto finanziario, sono state le dichiarazioni odierne del ministero del Tesoro, che ha ribadito di non aver intenzione di usare il suo potere per sostenere Fannie e Freddie attraverso l‘acquisto di una partecipazione azionaria o finanziamenti.

I commenti del Tesoro fanno seguito a un articolo del settimanale Barron‘s, secondo il quale il Tesoro starebbe considerando una ricapitalizzazione delle due società con conseguente diluizione del valore delle quote azionarie.

Alle 18,36 il Dow Jones industrial è in calo dell‘1,05%, lo Standard & Poor’s 500 dello 0,9%, il Nasdaq Composite dell‘1,09%.

Fannie cede il 17,83%, mentre Freddie perde il 17,61%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below