14 agosto 2008 / 06:36 / tra 9 anni

Borsa Usa cala su risultati deludenti Deere, timori per economia

NEW YORK (Reuters) - La borsa Usa ha esteso le perdite sulla scia del rialzo dei prezzi del greggio, sul crollo degli utili dell‘azienda manifatturiera Deere, sui dati deludenti sulle vendite al dettaglio e sui profitti che hanno risvegliato i timori per la salute dell‘economia Usa.

Le azioni di Deere, il cui risultato trimestrale riflette l‘estendersi degli effetti della crisi del settore immobiliare, cede intorno all‘8% trascinando i titoli legati alle aziende manifatturiere come Caterpillar in calo del 4,43%.

Anche i titoli finanziari, tra cui quelli legati alle banche, hanno perso terreno sulla scia dei timori di ulteriori perdite legate ai mutui. Inoltre oggi è l‘ultimo giorno in cui trova applicazione la disposizione delle Sec che aiutava a limitare vendite di titoli a breve di 19 società finanziarie americane, tra cui alcune banche di Wall Street.

“La gente è preoccupata per l‘impatto che il credit crunch potrebbe avere sui consumatori”, ha dichiarato Eric Kuby, capo della sezione investimenti di NorthStar Investment di Chicago.

“I dati relativi alle vendite al dettaglio sono un ulteriore elemento che indica l‘indebolimento dell‘economia e che i consumatori stanno limitando i propri acquisti”.

Una crescita al di sopra delle attese dei prezzi all‘importazione di luglio hanno aggravato i timori degli investitori legati al fatto che nonostante il rallentamento dell‘economia rallenta, la pressione dei prezzi sta aumentando. I dati delle vendite al consumo di luglio hanno invece mostrato un calo in linea con le stime degli analisti.

Perde terreno anche General Electric, ulteriore campanello d‘allarme, in calo alle 17,45 dell‘1,5% a 29,25 dollari, mentre Boeing cede il 2,38%, scambiando a 64,36 dollari.

Sul fronte della distribuzione, Macy’s ha riportato risultati trimestrali in calo e previsioni di vendita più basse per il prossimo anno. Il titolo perde il 2,12% a 19,84 dollari.

Anche il gruppo attivo nell‘abbigliamento femminile Liz Claibone, che possiede i marchi Juicy Couture e Kate Spade, ha tagliato le previsioni legate agli utili del 2008, citando le preoccupazioni per l‘economia. Le previsioni negative, nonostante un utile trimestrale migliore delle attese, facendo precipitare il titolo di oltre il 16% a 12,48 dollari.

In calo anche i titoli finanziari. Guidano le perdite Bank of America che cede il 6,65% a 29,50 dollari e Citigroup che perde il 4,15% a 17,77 dollari. L‘indice del settore bancario è in calo del 3,48% a 274.14 punti.

Anche i tecnologici sono in rosso, appesantiti dai timori che un rallentamento economico influenzerà le spese nel settore. Research In Motion è tra i titoli che perdono di più nell‘indice Nasdaq, cedendo oltre il 2% a 125,51 dollari. Guadagna ma in modo deludente Apple, che avanza dello 0,21% a 177,09 dollari, all‘annuncio che distribuirà l‘iPhone in collaborazione con la catena di negozi di elettronica Best Buy.

Intorno alle 17,45 il Dow Jones perde lo 1,53% a 11.465,16 punti, lo S&P 500 scende dello 1,09%, mentre il Nasdaq cede lo 0,89%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below