12 settembre 2008 / 06:33 / tra 9 anni

Borse Asia Pacifico: indici rimbalzano con attese su Lehman

MILANO (Reuters) - L‘azionario dell‘area Asia e Pacifico rimbalza dai minimi di 23 mesi dopo l‘annuncio che Lehman Brothers si è messa in vendita.

I prezzi del petrolio sono risaliti sopra 103 dollari al barile, sostenuti dai timori che l‘uragano Ike possa colpire la produzione negli Usa, anche se il greggio è sempre prossimo a rompere la barriera psicologica di 100 dollari al barile, alla luce anche dei minimi da un anno toccati dall‘euro sul dollaro in settimana.

Il Tesoro Usa e la Federal Reserve stanno studiando la vendita di Lehman attraverso un consorzio di aziende private, scrive il Washington Post.

“Ci sono voci di trattative per la cessione di Lehman oggi e questo è positivo”, osserva un broker.

Rimbalza Tokyo con +0,9%, mentre l‘indice MSCI, che misura le borse dell‘area Asia-Pacifico escluso il Giappone, alle 8,25 guadagna l‘1,42% dopo la chiusura di ieri ai minimi di ottobre 2006.

Tra le singole piazze, lieve rialzo per Hong Kong grazie al rimbalzo dei titoli immobiliari.

Più forte Seul con un balzo di oltre il 2% grazie agli acquisti sui bancari e sui produttori di acciaio.

A Shanghai l‘indice guadagna lo 0,5% sulla scia del balzo dei produttori di energia sulle voci che i prezzi per l‘elettricità ai privati possano presto salire.

Bombay unica piazza negativa con un ribasso dell‘1,7%, nonostante un avvio positivo sull‘annuncio che l‘inflazione è scesa per la terza settimana consecutiva.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below