12 agosto 2008 / 06:12 / 9 anni fa

Zona euro, Bini (Bce): debolezza protratta in prossimi trimestri

MILANO (Reuters) - La crescita economica nella zona euro sta rallentando più rapidamente del previsto e ciò si traduce in aumento dei costi unitari e in un‘inflazione più persistente, sulla quale occorre non abbassare la guardia.

<p>Lorenzo Bini Smaghi in una foto d'archivio. REUTERS/Luis D'orey</p>

Lo ha detto Lorenzo Bini Smaghi, membro del Comitato esecutivo della Bce, in un‘intervista al quotidiano ‘Il Messaggero’ di oggi in cui precisa che la banca centrale aggiornerà le previsioni ai primi di settembre e che si potrebbe avere nei prossimi trimestri una fase “di protratta debolezza”.

“La parola chiave in questa fase di bassa crescita è l‘aumento della produttività, che consente di incrementare l‘efficienza e di assorbire gli aumenti dei costi”, dice Bini Smaghi secondo quanto riportato dal quotidiano. “La Bce non si sente assediata, lottando contro l‘inflazione si può far ripartire l‘economia”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below