10 settembre 2008 / 07:21 / 9 anni fa

BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in rosso su timori Lehman

MILANO (Reuters) - L‘azionario dell‘area Asia e Pacifico è in flessione sulla scia del crollo della banca d‘investimenti americana Lehman Brothers, che ha mostrato agli investitori come la crisi del credito, nonostante il salvataggio governativo dei colossi dei mutui Usa Fannie Mae e Freddie Mac, non sia affatto finita.

Intorno alle 9,00 l‘indice MSCI, che misura le borse dell‘area Asia-Pacifico escluso il Giappone, cede lo 0,82%. Il Nikkei ha chiuso in calo dello 0,44% zavorrato da titoli esportatori e petroliferi.

Tra le singole piazze, Hong Kong perde l‘1%, penalizzata dalle vendite sui titoli immobiliari a seguito dei downgrade di alcuni broker dopo i deludenti dati di agosto.

Singapore è in calo per la seconda seduta consecutiva. A Taiwan invece prevalgono gli acquisti, stimolati dalla speranza di un taglio delle tasse.

Seul ha chiuso in rialzo dello 0,72% grazie al rally di Hynix Semiconductor, secondo produttore mondiale di chip, avanzato di oltre l‘8%.

A Shanghai la borsa è leggermente positiva dopo che l‘indice dei prezzi al consumo è risultato un po’ meglio delle attese.

Il calo dei prezzi dei metalli manda in rosso la borsa di australiana. Limita i danni, infine, Bombay, dove i ribassi dei finanziari sono compensati dai guadagni dei titoli esportatori.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below