6 agosto 2008 / 06:23 / 9 anni fa

BORSE EUROPA, indici positivi grazie a rimbalzo minerari, banche

MILANO (Reuters) - Le piazze europee aprono in rialzo, dopo la brillante chiusura di Wall Street che ha segnato un +2,94% e grazie anche ai segnali della Federal Reserve su tassi invariati anche nei prossimi mesi e al prezzo del greggio intorno ai 119,5 dollari al barile.

<p>Un trader davanti ai suoi schermi nella postazione alla Borsa di Francoforte. La foto &egrave; del 17 marzo scorso. REUTERS/Alex Grimm</p>

A trascinare i listini europei sono i minerari dopo le perdite registrate nelle scorse sessioni, in progesso del 3,18%, in particolare quelli legati al mercato del platino la cui domanda è in costante crescita secondo un‘analisi di ANGLO AMERICAN.

Positiva la performance delle banche in progresso dell‘1,69% dopo la diffusione delle trimestrali di COMMERZBANK e di BNP PARIBAS.

In calo i farmaceutici, dello 0,88%, e l‘indice delle utility, depresso (-0,41%) da EDF e GAZ DE FRANCE.

Sul fronte macro sono attesi gli ordini dell‘industria di giugno della Germania (alle 12,00) e le scorte Eia della settimana dei prodotti petroliferi Usa (alle 16,30).

Alle 10,00 l‘indice inglese FTSE 100 sale dello 0,61%, il tedesco Dax dello 0,56% e il francese Cac 40 dell‘1,03%.

Tra i titoli in evidenza:

* TNT sale del 6,10% sulla scia di voci di mercato secondo cui ono la società olandese specializzata in spedizioni potrebbe ricevere un‘offerta per 30,25 euro per azione. Non è stato possibile contattare TNT per un commento.

* ITV perde oltre il 6%. L‘emittente commerciale inglese ha annunciato che l‘utile netto dai proventi pubblicitari è stato piatto nei primi otto mesi dell‘anno, mentre per settembre è previsto un calo del 20%. Il titolo, che ha aperto in ribasso del 13%, ha recuperato parte delle perdite dopo che la società ha annunciato probabili tagli del personale per ridurre i costi.

* La compagnia assicurativa inglese OLD MUTUAL è in ribasso del 6,2%. L‘Ad Jim Sutcliffe ha detto che la decisione di ritirare dal mercato Usa dei prodotti garantiti comporterebbe un calo delle vendite nel mercato americano tra il 15 e il 20% e dell‘ordine del 35% per il 2009.

* LONMIN balza del 47,26%. XSTRATA, in progresso dell‘1,56%, ha lanciato un‘offerta da 10 miliardi di dollari sulla società mineraria, la terza produttrice al mondo di platino. ANGLO AMERICAN sale del 4,01%.

* La farmaceutica svizzera NOVARTIS è in calo del 2,68%. Le autorità Usa hanno approvato sei versioni del suo vaccino contro l‘influenza. JP Morgan ha abbassato il suo rating a “neutral” da “overweight”.

* FERROVIAL sale del 2,49%, dopo che la sua controllata BAA, la società che gestisce aeroporti in Gran Bretagna, ha annunciato che sosterrà il suo piano di rifinanziamento.

* COMMERZBANK, che guadagna appena lo 0,25%, ha registrato un utile netto per il secondo trimestre in crescita del 6,4%, ma ha registrato ulteriori svalutazioni e ha messo in guardia su un possibile calo dell‘utile 2008.

* BNP PARIBAS sale del 5,71%. La banca francese ha riportato un calo del 34% degli utili netti nel secondo trimestre, ma il dato è leggermente migliore rispetto alle attese.

* EDF perde l‘1,78%, tornata al punto di partenza delle trattative dopo che settimana scorsa BRITISH ENERGY, valutata 12 miliardi di sterline, ha respinto la sua offerta. GAZ DE FRANCE SUEZ è in calo dell‘1,84%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below