5 settembre 2008 / 09:27 / 9 anni fa

Alitalia: Save non sarà in cordata, ritiene piano positivo

CERNOBBIO (Reuters) - Per Enrico Marchi, presidente di Save, il piano di salvataggio di Alitalia è positivo e può costituire un‘opportunità di ulteriore sviluppo per l‘aeroporto di Venezia.

<p>Un aereo Alitalia atterra all'aeroporto di Fiumicino. REUTERS/Max Rossi (ITALY)</p>

“Sembra un piano positivo perché prende atto della difficoltà di fare in Italia un solo hub e per contro della possibilità di sviluppo del traffico ‘punto a punto’”, ha detto Marchi a margine del convegno Ambrosetti.

Il manager ha escluso che Save possa entrare nella cordata di imprenditori che stanno partecipando al salvataggio di Alitalia. “Noi ci occupiamo di aeroporti, ognuno fa il suo mestiere”, ha detto.

“Noi siamo tra le basi di Alitalia, considerando che oggi abbiamo solo il 10% del traffico con Alitalia pensiamo di poter incrementarlo”, ha poi spiegato Marchi individuando nelle rotte verso il Sud Italia e le isole e nei voli intercontinentali le opportunità di sviluppo maggiori.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below