28 luglio 2008 / 07:28 / tra 9 anni

Alitalia,verso incarico a Sabelli, no commissariamento

di Alberto Sisto

<p>L'insegna della sede di Alitalia a Roma, 24 aprile 2008. REUTERS/Chris Helgren</p>

ROMA (Reuters) - Il governo è orientato a dare l‘incarico di capo azienda in Alitalia a Rocco Sabelli, affidandogli i pieni poteri per attuare il progetto allo studio dell‘adviser Intesa Sanpaolo, anche senza far passare la società per un commissariamento.

Lo riferiscono fonti sindacali e politiche, mentre il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha avuto nel pomeriggio una riunione con il ministro dell‘Economia, Giulio Tremonti, per discutere di Alitalia.

“C’è un accordo sul nome di Sabelli, e il manager ha anche dato la sua disponibilità”, ha detto una fonte politica.

Due altre fonti, una sindacale e una ministeriale, hanno detto a Reuters, che malgrado non ci sia un‘intesa definitiva “l‘idea è di consentire a Sabelli, a cui verranno attribuiti pieni poteri, di portare avanti il piano predisposto da Intesa Sanpaolo sia pure senza far passare la società per il commissariamento”.

Secondo la fonte sindacale, ma su questo non è stato possibile trovare ulteriori conferme, la decisione potrebbe essere presa da un consiglio dei ministri all‘inizio della prossima settimana.

L‘idea della modifica della legge Marzano, da utilizzare per rifare una nuova Alitalia, era stata proposta dalla banca, che è adviser di Alitalia per la ricerca di un compratore, appoggiata da Tremonti, ma osteggiata dal presidente di Alitalia, Aristide Police.

L‘avvocato messo alla guida di Alitalia, infatti, non si stanca di ripetere che la continuità aziendale non è un concetto astratto, ma una condizione definita dalla legge e che il Tesoro e il governo hanno sottoscritto quella di Alitalia con atti formali.

Così al consiglio di amministrazione di domani, “voluto espressamente da Police”, dice la fonte politica, “il presidente potrebbe chiedere all‘azionista Tesoro di riconfermare la sussistenza della continuità aziendale oppure avanzerà nuovamente la minaccia di portare i libri in tribunale”.

Questa ipotesi avrebbe, sempre secondo la fonte politica, “convinto Tremonti dell‘impraticabilità di un commissariamento”.

Lo stesso presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha detto in una nota diffusa in serata che il governo non pensa ad un commissariamento.

Per domani è previsto un cda della compagnia aerea sul quale non sono state fornite indicazioni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below