1 maggio 2008 / 09:46 / 10 anni fa

Borsa Milano in lieve rialzo, seduta tranquilla in attesa Fed

MILANO (Reuters) - Dopo qualche altalena Piazza Affari chiude in rialzo, aiutata come le altre borse europee dalla buona intonazione di Wall Street.

<p>Un'immagine della Borsa di Milano. REUTERS/Daniele La Monaca DLM/TZ</p>

Il clima è migliorato dopo la diffusione di dati macroeconomici Usa tutto sommato positivi, anche se il sentimento dominante è quello di attesa per le decisioni della Fed sui tassi, questa sera.

L‘indice S&P/Mib sale cede lo 0,21%, il Mibtel lo 0,10%, Allstars +0,09%. Volumi per circa 6,2 miliardi di euro.

“E’ una giornata fiacca, complice il clima semifestivo”, dice un trader.

“C’è stata una reazione positiva ai dati Usa, dove il Pil è risultato in crescita, anche se si continua a notare la debolezza dei consumi privati”, commenta un gestore che aggiunge: “Il mercato è fermo in attesa di capire cosa farà e cosa dirà la Fed”. Il mercato sconta un taglio dei tassi di 25 punti base.

* Brilla FINMECCANICA, in rialzo del 3,5% con volumi nella norma. Dalle sale operative non arrivano spiegazioni particolari. “Ci sono in prevalenza operazioni di breve termine, sono tutti movimenti tecnici”, dice un trader commentando l‘andamento generale del mercato.

* Bene, con l‘Europa, le tlc e i media: TELECOM +3% dopo il calo di ieri, MEDIASET +3,17% (gli Stoxx di settore salgono rispettivamente dell‘1,6% e dell‘1,8%).

* L‘apprezzamento del dollaro aiuta AUTOGRILL, BULGARI, LUXOTTICA.

* Moderatamente positivi i bancari, con l‘eccezione di POP MILANO, che arretra del 2,8%. Secondo un operatore la debolezza deriva da alcuni downgrade di broker nei giorni scorsi.

Strappa POP INTRA (+22%) sull‘annuncio che Veneto Banca Holding lancerà un‘offerta di acquisto e scambio sulla popolare finalizzata al delisting della banca.

* Debole FIAT in scia al comparto europeo, negativa ENEL. Ancora in calo SAIPEM, ENI è in lieve rialzo tra oil europei piatti. Realizzi su STM, su cui Dresdner evidenzia che “finchè non ci sarà un significativo rafforzamento del dollaro il titolo resta poco attraente”.

* ALITALIA chiude in rialzo del 7,87% dopo la fase d‘asta in una giornata in cui Intesa Sanpaolo ha ribadito una disponibilità di prinicpio a partecipare a un salvatggio ma solo di fronte a un piano convincente, e in cui si rafforzano i segnali di perplessità della Ue sul prestito ponte concesso dallo Stato.

* Tra i titoli a minore capitalizzaizone, in luce INDESIT (+4%) che, spiega un operatre, “ha annunciato risultati superiori al consensus a livello operativo”. Spunti anche su AMPLIFON.

* BASIC NET sale del 5% circa dopo aver chiuso il primo trimestre con un risultato netto consolidato a 4,3 milioni, in crescita del 51,4%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below