28 maggio 2008 / 06:22 / 10 anni fa

Nomine, verso conferme per Eni ed Enel, Valsecchi alle Poste

ROMA (Reuters) - Dopo una giornata ancora densa di incontri a appuntamenti, il governo si appresta a completare la prima poderosa tornata di nomine ai vertici delle aziende pubbliche.

Domani dovrebbe essere il giorno per conoscere i nuovi vertici di Poste, dell‘Eni e dell‘Enel.

Fra i vari incontri di oggi spiccano due inattese visite. La prima ha visto l‘amministratore delegato dell‘Eni Paolo Scaroni varcare la soglia di Montecitorio per rendere visita al presidente della Camera Gianfranco Fini. La seconda ha visto il presidente dell‘Enel Piero Gnudi recarsi in serata a palazzo Chigi per incontrare il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta.

Fra le nomine di domani, secondo quanto riferito da fonti politiche e industriali, all‘assemblea di Poste dovrebbe essere confermato l‘attuale amministratore delegato Massimo Sarmi mentre alla presidenza l‘orientamento è sostituire Vittorio Mincato con Francesco Valsecchi, attuale consigliere dell‘Enel, 44 anni di Chiavenna, già presidente di BancoPosta Fondi Sgr e di Postecom, considerato vicino sia a Giulio Tremonti che allo stesso Letta.

Secondo le stesse fonti, per Eni ed Enel ancora fitta è la rete di telefonate, ma pare che da sistemare al momento ci siano solo pochi posti da consiglieri e che alla ormai scontata riconfermata dei due amministratori delegato Scaroni e Fulvio Conti si dovrebbe aggiungere anche la riconferma dei presidenti Roberto Poli (che era deciso ad andarsene) e Gnudi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below