27 maggio 2008 / 09:09 / tra 10 anni

Electrolux chiuderà fabbrica frigoriferi in Italia a Scandicci

STOCCOLMA (Reuters) - Electrolux chiuderà in Italia uno stabilimento attivo nella refrigerazione con un costo di circa 600 milioni di corone svedesi.

Il gruppo svedese numero due al mondo degli elettrodomestici cesserà la produzione nella fabbrica di Scandicci (provincia di Firenze), che produce frigoriferi e frigocongelatori e ha circa 450 dipendenti, concentrandola nello stabilimento di Susegana.

Del costo complessivo dell‘operazione, circa 540 milioni verranno contabilizzati, a livello di risultato operativo, nel secondo trimestre dell‘anno in corso.

Secondo il portavoce della società, Anders Edholm, gli interventi di ristrutturazione annunciati oggi dovrebbero comportare risparmi per 200 milioni di corone all‘anno.

I primi benefici sono attesi nella seconda metà del 2009 per completarsi nell‘anno successivo, ha spiegato il portavoce.

Electrolux, la cui produzione include i marchi AEG, Zanussi, Frigidaire, sta affrontando un periodo di difficoltà e di riduzione dei margini a causa della debolezza della domanda su entrambe le sponde dell‘Atlantico insieme ai costi di ristrutturazione e al lancio di una nuova gamma di prodotti a marchio proprio in Nord America.

La società ha previsto che quest‘anno gli utili operativi potrebbero scendere fino al 9% rispetto ai risultati del 2007.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below