26 giugno 2008 / 05:48 / tra 9 anni

Dollaro stabile dopo calo contro euro, pesano dubbi su tempi Fed

TOKYO (Reuters) - Il dollaro si assesta sui livelli toccati alla chiusura di ieri nei confronti dell‘euro, dopo il calo ai minimi di due settimane provocato dall‘atteggiamento di attesa che gli economisti hanno letto tra le righe del documento conclusivo del Fomc.

<p>REUTERS/Toru Hanai</p>

La confermata attenzione all‘inflazione da parte della Bce ha invece rafforzato l‘euro anche nei confronti dello yen, in vista di un rialzo dei tassi dato per certo all‘inizio di luglio.

La banca centrale Usa ieri ha confermato i tassi al 2%, concludendo una delle più aggressive campagne di tagli per limitare l‘effetto della crisi del credito. Tuttavia la nota diffusa al termine della riunione, pur sottolineando rischi al rialzo per l‘inflazione, contiene l‘attesa per una moderazione dei prezzi nel corso dell‘anno.

“Il dollaro ha perso terreno perché la Fed non ha dato indizi sui tempi per il rialzo dei tassi” ha detto Shuichi Kanehira di Mizuho Corporate Bank. “Il dollaro per ora resterà probabilmente all‘interno di una tendenza ribassista nei confronti dell‘euro”.

Intorno alle 7,40 italiane l‘euro vale 1,5674/78 dollari da 1,5667 dell‘ultima chiusura e 169,15/19 yen da 168,92. Il dollaro/yen si attesta invece a 107,91/96 da 107,83.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below