25 giugno 2008 / 07:14 / 9 anni fa

Borse Asia, indici misti prima di Fed, rimbalza Taiwan

MILANO (Reuters) - Seduta senza una direzione univoca per le borse asiatiche, con l‘indice Msci che esclude il Giappone ai minimi da tre mesi.

<p>REUTERS/Stringer</p>

Tra le piazze più toniche c’è TAIWAN, trainata da Tsmc e da acquisti di fondi statali a pioggia sul listino.

SYDNEY, per contro, è particolarmente depressa dall‘ultimo dato sulla fiducia dei consumatori Usa e dai timori per l‘inflazione. Bersagliati dalle vendite i titoli delle estrazioni minerarie.

Stabile il dollaro, dopo il calo registrato nella notte, mentre scivolano le quotazioni dell‘oro e il greggio staziona sotto i 137 dollari al barile in attesa del dato sulle scorte Usa.

Gli scambi sono ovunque sottili, nel giorno in cui la Fed darà il verdetto sui tassi e potrebbe fornire altri elementi di riflessione per scommettere sulle scelte di politica monetaria dei prossimi mesi.

HONG KONG, bloccata da un tifone tropicale che si è abbattuto sul territorio, ha aperto solo alle 8,30 italiane, in rialzo dell‘1,65%.

Col vento in poppa SHANGHAI, trainata dalle blue chip e in particolare dal colosso bancario Industrial&Commercial Bank of China. “Sta emergendo del valore, anche nel mercato dei titoli che erano sottovalutati”, nota un trader locale.

A SEUL l‘indice chiude in rialzo dopo quattro sedute in rosso, con banche e produttori di acciaio sugli scudi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below