25 giugno 2008 / 05:48 / tra 9 anni

Dollaro stabile dopo calo ieri, attesa Fed, minimo contro yuan

TOKYO (Reuters) - Poco variato il dollaro contro le valute concorrenti dopo il crollo di ieri, dovuto al minimo da 16 anni toccato dalla fiducia dei consumatori Usa e alla contrazione record registrata dai prezzi sul mercato immobiliare.

La debolezza degli indicatori ha rafforzato i dubbi circa la capacità della Fed di alzare i tassi nel corso dell‘anno per ridurre l‘inflazione, pesando in questo modo sul biglietto verde.

Secondo gli operatori difficilmente si vedranno movimenti particolari sul mercato valutario prima del termine della riunione Fomc in serata, quando verrà diffuso il documento conclusivo.

“Guardando ai numeri di ieri, si intuisce che non possono limitarsi a parlare di inflazione” dice un trader. “Se sarà questo il caso, il dollaro verrà probabilmente venduto, almeno inizialmente”.

Intanto lo yuan ha toccato un nuovo record sulla valuta Usa, dopo che il premier cinese Wen Jiabao ha sottolineato l‘impegno a mantenere l‘inflazione sotto controllo.

La banca centrale cinese ha fissato oggi la mediana tra yuan e dollaro a 6,8684 da 6,8736 di ieri, favorendo il nuovo massimo a 6,8660 della valuta cinese dall‘ultima chiusura a 6,8699.

Intorno alle 7,40 italiane l‘euro vale 1,5575/77 dollari da 1,5564 dell‘ultima chiusura e 167,93/96 yen da 167,82. Il dollaro/yen si attesta invece a 107,82/84 da 107,81.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below