25 aprile 2008 / 07:38 / 10 anni fa

Italia, nuovo governo agisca per evitare peggioramento conti-Fmi

MILANO (Reuters) - La priorità del nuovo governo italiano dovrebbe essere la salvaguardia dei progressi ottenuti negli ultimi anni sul piano dei conti pubblici.

<p>La sede del Fondo monetario internazionale a Washington. REUTERS PICTURE</p>

Lo dice Masood Ahmed, portavoce del Fondo monetario, rispondendo a una domanda nel corso della consueta conferenza stampa accessibile anche attraverso il sito internet dell‘Fmi.

“Bisognerebbe prima di tutto salvaguardare i progressi ottenuti sul piano del consolidamento di bilancio... il deficit sta per indebolirsi nuovamente e il debito risalirà... un‘azione rapida per evitare il peggioramento dei conti sarebbe benvenuta” ha detto il portavoce del Fondo parlando dei compiti del nuovo esecutivo che sarà guidato da Silvio Berlusconi.

Ahmed ha ricordato che nel 2007 sono stati fatti progressi significativi per migliorare i conti italiani, anche se lo sforzo di risanamento è stato compiuto soprattutto dal lato delle entrate.

Nel World economic outlook pubblicato lo scorso 9 aprile, il Fondo ha indicato una stima di crescita di 0,3% per l‘Italia, affiancata da una previsione di 2,5% per il deficit/pil e 103,6% per il debito/Pil. Sul fronte dei conti, il 2007 si era chiuso per l‘Italia con un deficit di 1,9% del Pil e un debito di 104%.

Il portavoce del Fondo ha aggiunto che il nuovo governo dovrebbe continuare a lavorare per liberalizzare l‘economia italiana.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below