24 giugno 2008 / 07:45 / 9 anni fa

Borsa Milano pesante,ma migliora dopo smentita voci attacco Iran

MILANO (Reuters) - Piazza Affari arriva a metà seduta in forte calo, seppur sopra i minimi di seduta, tra borse europee leggermente più resistenti.

<p>Un trader si gratta la testa in una pausa in sala contrattazioni. La foto &egrave; stata scattata alla Borsa di Manila. REUTERS/Darren Whiteside</p>

Ai timori generali sullo stato dell‘economia e alla cautela del mercato in vista dell‘incontro della Fed di domani, si sono aggiunte stamani a creare tensione e instabilità voci - presto smentite - di un attacco militare contro l‘Iran.

Tra vendite diffuse soffre in particolare il settore auto, con Fiat in calo di oltre il 6%.

Alle 13 l‘indice S&P/Mib scende dell‘1,64%, il Mibtel dell‘1,79%, mentre l‘AllStars arretra del 2,05%. Volumi per circa 3,4 miliardi di euro.

* Pesante FIAT (-6,12% a 10,87 euro) tra auto europee in calo in media del 3%, penalizzate dal rialzo dell‘euro e dai timori sulle prospettive del mercato Usa. “E’ un movimento di settore, sul gruppo italiano non c’è nulla. Ieri è andato sulle montagne russe, non ha senso un prezzo così basso”, dice un operatore.

* Forti ribassi anche per il lusso, con LUXOTTICA -4,59% e BULGARI -3,38%. Perde il 4% IMPREGILO dopo il -6% di ieri; debole tutto il comparto costruzioni in Europa.

* Perdono quota le utility, con ENEL -2,84%. Tra i petroliferi ENI cede quasi l‘1%, in linea con lo Stoxx europeo. Perde posizioni anche ERG, rimasta positiva per gran parte della mattina grazie ai giudizi positivi espressi dagli analisti sull‘accordo annunciato oggi con Lukoil, che prevede l‘ingresso della compagnia russa nel capitale di Erg Raffinerie Mediterranee.

* Male le banche. Resiste MELIORBANCA, stabile a 3,1475, dopo che POP EMILIA ha lanciato un‘Opa a 3,2 euro per azione.

* Tra i rari rialzi TELECOM ITALIA, in progresso dello 0,72%, SAIPEM (+0,18%) e SEAT (+1,69%), che rimbalza dopo il forte calo di ieri e le rassicurazioni dell‘AD sulla solidità finanziaria della compagnia.

* Acquisti su EUTELIA (+5,04%), che ha previsto risparmi operativi per oltre 40 milioni nei prossimi dodici mesi grazie all‘applicazione del contratto di solidarietà per 2.200 lavoratori.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below