23 aprile 2008 / 15:23 / 9 anni fa

Confindustria, Marcegaglia: 103 voti; Scaroni in squadra

ROMA (Reuters) - La Giunta di Confindustria ha dato il via libera alla nuova squadra ed al nuovo programma illustrati oggi dal presidente designato, Emma Marcegaglia, che sostituirà Luca Cordero di Montezemolo alla guida dell‘associazione degli imprenditori italiani.

<p>Immagine d'archivio di Emma Marcegaglia, tratta dal sito di Confindustria. REUTERS/HO</p>

Su 105 partecipanti, 103 sono stati i voti favorevoli e 2 quelli contrari.

L‘ex presidente di Confindustria, Antonio D‘Amato, predecessore di Montezemolo e critico con la sua gestione dell‘associazione, ha annunciato di aver “convintamente votato sì” al programma e alla squadra della Marcegaglia.

“Finalmente la competitività sarà messa al centro. [Su questo tema] ci si era distratti”, ha aggiunto.

La squadra della Marcegaglia, che entrerà ufficialmente in carica con l‘assemblea generale del 21 maggio, è composta da 11 vicepresidenti, fra i quali resta Alberto Bombassei con la delega alle relazioni industriali, affari sociali e pensioni.

New entry della squadra di presidenza l‘Ad di Eni, Paolo Scaroni, con delega per le dinamiche dei nuovi scenari mondiali.

Il posto della Marcegaglia come vicepresidente per l‘energia e il mercato sarà occupato da Antonio Costato. Gli altri nove vicepresidenti sono: Cesare Trevisani (infrastrutture, logistica e mobilità); Andrea Moltrasio (Europa); Paolo Zegna (internazionalizzazione); Aldo Bonomi (politiche territoriali e distretti industriali); Cristiana Coppola (Mezzogiorno); Gianfelice Rocca (Education); Edoardo Garrone (Organizzazione e marketing); Giuseppe Morandini (vice presidente e presidente consiglio centrale Piccola industria); infine il nuovo presidente dei Giovani di Confindustria - carica per la quale è aperta la sfida fra Federica Guidi e Cleto Sacripanti - occuperà l‘ultima poltrona disponibile da vicepresidente.

Alla Marcegaglia resta la delega per il Centro studi e pro tempore quella all‘Ambiente e sviluppo sostenibile.

La presidente di Assolombarda Diana Bracco ottiene la delega al progetto speciale per ricerca e rappresentanza Confindustria; Salomone Gattegno è presidente del comitato tecnico per la sicurezza; Angelos Papadimitrou presidente del comitato tecnico per la presenza delle imprese multinazionali; Luca Garavoglia presidente del comitato tecnico per le riforme fiscali; Ettore Artioli delle per il coordinamento della rappresentanza confederale al Cnel.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below