23 aprile 2008 / 07:58 / 10 anni fa

Euro resta non lontano da record 1,60 dlr, vista nuova spinta

LONDRA (Reuters) - L‘euro resta vicino al suo nuovo record contro il dollaro registrato ieri oltre 1,60 dollari, anche se è in leggero calo. Una parte del mercato dice che potrebbe ancora salire, dopo la stima flash dell‘indice Pmi atteso robusto.

<p>Banconote in euro. REUTERS/Vincent Kessler</p>

In Francia e Germania la stima preliminare degli indici su manifattura e servizi hanno mostrato ancora espansione, seppur a un ritmo leggermente più contenuto.

L‘euro resta sostenuto anche dopo che Christian Noyer, membro del Consiglio direttivo della Bce, ha corretto il tiro rispetto ai suoi commenti di ieri sui tassi di interesse dicendo che i mercati sono andati oltre nel leggerli.

L‘euro ieri ha toccato un nuovo record superando quota 1,60 dollari, in parte anche per i commenti fatti da Noyer in un‘intervista alla radio francese RTL che hanno indotto i mercati a pensare che la prossima mossa della Bce sui tassi potrebbe essere al rialzo.

“I movimenti possono andare in entrambe le direzioni” dice Noyer secondo quanto riporta oggi il Wsj nella sua edizione online.

Il dollaro australiano è salito fino a 0,9517 dollari, il massimo di 24 anni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below