21 luglio 2008 / 17:55 / 9 anni fa

Borsa Usa poco sotto parità, ok banche, male tech e farmaci

NEW YORK (Reuters) - Gli indici di Wall Street procedono incerti, con i ribassi nei settori farmaceutico e tecnologico che vengono bilanciati dai progressi dei finanziari.

Le banche beneficiano della trimestrale oltre le attese di Bank of America, che balza di oltre il 7%.

Il mercato, invece, non ha apprezzato la decisione di Merck e Schering-Plough di posticipare, a mercati chiusi, la diffusione dei risultati, per poter illustrare agli investitori uno studio sul farmaco Vytorin: i titoli hanno subìto un‘ondata di vendite, che, dopo un parziale recupero, è ripresa in seguito alla pubblicazione dello studio.

Attualmente, Merck arretra di oltre due punti percentuali e Schering del 10% circa.

Fra gli altri titoli in evidenza, la compagnia assicurativa American International Group avanza di quasi il 9% dopo che Bank of America ne ha alzato il rating a “buy” da “neutral”.

Genentech guadagna oltre il 13% dopo che Roche ha lanciato un‘offerta per le azioni non ancora in suo possesso, mettendo sul piatto quasi 44 miliardi di dollari.

Nasdaq zavorrato da Yahoo, che perde circa il 3% dopo aver annunciato la cooptazione in cda del raider finanziario Carl Icahn, mettendo fine a una battaglia avviata dopo il fallimento delle trattative con Microsoft.

Attorno alle 19,50 italiane, il Dow Jones perde lo 0,23%, lo S&P 500 lo 0,02% e il Nasdaq lo 0,11%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below