21 luglio 2008 / 11:04 / 9 anni fa

Elettricità, Catricalà: prezzi in Borsa giorno dopo molto alti

ROMA (Reuters) - Terna paga l‘elettricità, sul cosidetto mercato del giorno dopo, quasi il doppio dei prezzi che si formano in Borsa per colpa delle congestioni che si creano sulla rete.

Lo ha detto il presidente dell‘Antitrust, Antonio Catricalà, parlando a margine di un convegno sul gas.

Per spiegare la necessità di avere un‘efficiente rete di distribuzione del gas, Catricalà ha fatto il caso di Terna, la società che gestisce la rete di trasmissione nazionale.

Il presidente dell‘Autorità di controllo della concorrenza ha detto che non basta avere un mercato liberalizzato e un gestore indipendente, ma ci vogliono molti investimenti per aumentare la capacità per evitare imbuti che fanno lievitare i prezzi

“Nel mercato del giorno si va a comprare la disponibilità all‘erogazione di energia. Abbiamo verificato che il giorno dopo l‘energia costa molto di più del prezzo che si spunta in Borsa. Questo significa due cose: uno, che la borsa elettrica funziona. Due, che bisogna far funzionare meglio il mercato del giorno dopo, sbottigliando la rete laddove si creano congestioni”, ha detto Catricalà spiegando un passaggio del suo intervento al convegno.

Alla domanda se c’è anche chi lucra su questo, Catricalà ha risposto: “Certo, quando il prezzo sale c’è sempre chi ci lucra”..

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below