17 aprile 2008 / 14:21 / 10 anni fa

Energia, visita Putin ribadisce relazioni con Russia -Berlusconi

<p>Vladimir Putin e Silvio Berlusconi durante un incontro nel 2005. REUTERS/Murad Sezer/Pool</p>

OLBIA (Reuters) - Le relazioni tra Italia e Russia non si sono mai interrotte e sono particolarmente importanti, soprattutto nel settore dell‘energia, fatto ribadito dalla visita di Vladimir Putin, presidente uscente della Federazione Russa e suo prossimo premier.

Lo ha ricordato Silvio Berlusconi, leader della coalizione che ha vinto le elezioni, all‘aeroporto di Olbia dove ha ricevuto Putin che arrivava dalla Libia.

“La visita di Putin servirà a ribadire lo stato delle relazioni mai interrotte fra i due paesi che sono molto importanti. Basti pensare che il 30% del gas petrolio e derivati importati in Italia arrivano dalla Russia. Abbiamo anche buone possibilità di collaborazione in progetti comuni di Eni, Enel e altre aziende”, ha detto Berlusconi.

Enel controlla il 59,8% di Ogk5, ha progetti comuni con Gazprom nei campi del gas e dell‘elettricità.

Eni ha sottoscritto sempre con Gazprom un accordo per costituire una joint venture in vista della realizzazione di South stream, che ha un valore di 10 miliardi di euro. Con Gazprom ha siglato anche un‘alleanza strategica per l‘upstream e il downstream nel greggio e gas che prevede uno scambio di asset

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below