18 maggio 2008 / 10:42 / 9 anni fa

UniCredit,accordo su sportelli a maxicordata per 747 mln

MILANO (Reuters) - UniCredit ha sottoscritto un accordo con la maxicordata di banche per la cessione di 184 sportelli a un prezzo di 747 milioni di euro.

L‘operazione, in linea con gli impegni assunti con l‘Antitrust per la fusione con Capitalia, genererà un impatto positivo sul Core Tier1 di circa 11 punti base, spiega una nota.

Della maxicordata fanno parte Popolare Milano, Credem, Popolare Emilia Romagna, Carige, Popolare Etruria, Popolare Ragusa, Popolare S.Angelo, BCC di San Giuseppe di Petralia Sottana, BCC di Lercara Friddi, BCC Don Rizzo-Credito Cooperativo Sicilia Occidentale, BCC Sambuca e BCC G. Toniolo di San Cataldo.

L‘operazione dovrebbe essere perfezionata entro la fine del quarto trimestre 2008.

La maggior parte degli sportelli, pari a 77 unità, sono ubicati in Sicilia, mentre 55 sono nel Lazio. I rimanenti sono in Emilia Romagna (20), Friuli (3), Molise (7), Trentino (3), Veneto (13) e Umbria (6). Gli impieghi totali degli sportelli ammontava a fine dicembre a 2,5 miliardi.

Nel dettaglio Carige acquisterà 38 sportelli, di cui 23 in Sicilia, per 139,5 milioni di euro. Credem ha invece acquistato 34 filiali, con circa 200 dipendenti, per 150,6 milioni di euro.

Popolare Milano acquisterà 39 sportelli, di cui la maggior parte a Roma (28) per 213,8 milioni. A Popolare Emilia Romagna andranno 36 sportelli, di cui 21 in Sicilia e 12 nel Lazio, per 148,5 milioni.

Il controvalore è soggetto a possibili aggiustamenti legati all‘ammontare di raccolta totale degli sportelli alla data di efficacia dell‘operazione e include anche la cessione, da parte della controllata Pioneer Investment, di contratti di gestione su base individuale di portafogli di investimento e in fondi relativamente alla clientela delle filiali cedute.

Entro cinque mesi dall‘efficacia dell‘operazione, le banche acquirenti possono esercitare l‘opzione di retrocedere a UniCredit una percentuale pari al 6,5% degli impieghi trasferiti.

Inoltre le banche acquirenti possono entro un determinato arco temporale acquistare 45 immobili in cui sono ubicati gli sportelli per 62 milioni di euro.

Morgan Stanley è stato adviser finanziario di UniCredit, mentre le banche acquirenti si sono avvalse della consulenza di Mediobanca, KPMG e Rothschild.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando [nBIA16ae8]

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below